Posts in "blog"

L’avventura dei Musei di Pieve

Vi è mai capitato di leggere sul dizionario la definizione della parola ‘fine’? Io ho sempre avuto qualche riserva. Cioè, quella è una delle parti del dizionario che di solito preferisco saltare [sì, sfoglio spesso il dizionario], come quando ci sono certe parti nei romanzi che sono noiose o troppo truculente. Salto quella parola, e… Continua a leggere

Adattare la paura

che cos’è la paura La paura è un’emozione primaria. È inalienabile, per gli uomini e per gran parte degli altri animali presenti su questo pianeta. A detta di alcuni, succede la stessa cosa in diversi quadranti dell’Universo, almeno per le forme di vita compatibili con la nostra. La paura è impossibile non avercela. Può essere… Continua a leggere

Copertine

Per me un libro – e sto per dire qualcosa che non piacerà a tutti, – non è altro che il proprio contenuto: la storia che c’è dentro, il sapere che contiene se si tratta di un saggio, i vuoti illuminanti tra gli spazi delle parole. Un libro è un supporto, un veicolo che trasporta… Continua a leggere

Vento

Dobbiamo essere pronti a muoverci insieme ai nostri pollini per esplorare nuovi territori delle idee. Con il nostro bene come unica guida. Come le piante hanno il sole e l’acqua. Il bene, quando se ne parla, merita sempre una riflessione. Il bene in questo caso non è quello della morale, non è dettato dalla società,… Continua a leggere

Equilibrio

E che sarà mai questo ordine? Quante volte ci siamo sentiti disordinati, sbollati, dismessi, vicini al tracollo, insomma non in equilibrio? Quante volte, per riprendere questo equilibrio abbiamo fatto i salti mortali? Come un giocoliere che rischia di fallire nella migliore delle sue performance, dovendo per forza di cose poggiare un piede a terra per… Continua a leggere

Vuoto

Svuotarsi non significa rinunciare alle cose che abbiamo, ma fare più spazio per quelle che contano veramente. Il vuoto può essere una liberazione. Se ci presentiamo al Maestro – che siamo noi stessi, – con la tazza vuota, forse riusciremo a bere quel tè.  

Confessione

Abbiamo amato come una perpetua? Ucciso come una ballerina? È più probabile che ci sia capitato di entrare nelle osterie con la nostra buona forchetta piuttosto che d’indagare sguaiatamente su qualche caso di nera. Quest’ultima iperbole non vale per il sottoscritto, io sono stato un campione delle indagini sguaiate… ma ehi, questa è un’altra storia,… Continua a leggere

Ogni viaggio è una storia

Trovarmi di fronte alla piccola grandissima mostra di Sergio Zanni – perché piccoli e grandi sono i suoi protagonisti, le loro proporzioni, la loro materia ineffabile, – presente all’Oratorio di Santa Maria della Vita di Bologna fino al 26 di giugno, mi ha messo addosso una certa fregola. Ricordo che è successo in una sera… Continua a leggere

Il blog è morto, viva il blog

blog Stiamo davvero diventando dei prigionieri ingabbiati nel proprio mondo ego-riferito, incapaci di ‘sentire’ gli altri, presi come siamo a dire la nostra? Siamo davvero, nella peggiore delle similitudini possibili, diventando delle creature isolate nella massa, che si nutrono di sé stessi, coprofagi della loro espressività, delle scorie purulente delle loro emozioni più alte? Il mio segreto… Continua a leggere